Riapertura delle destinazioni internazionali ai turisti

Scritto e pubblicato 26 giugno 2020 See this post in English

A seguito delle notizie e degli aggiornamenti sulla pandemia COVID-19, molte compagnie aeree sono state costrette a sospendere o ridurre le loro operazioni quotidiane e i paesi sono stati costretti a introdurre restrizioni di viaggio. Con la pandemia che rallenta in tutto il mondo, molti paesi hanno iniziato ad allentare le restrizioni alle frontiere e riaprire per i turisti internazionali.

International Destinations Reopening to Tourists

Europe


I paesi dell'Unione Europea e Schengen hanno lentamente allentato le restrizioni interne ai viaggi una volta terminata la prima ondata del COVID-19. L'obiettivo dell'UE era riaprire i viaggi all'interno di Schengen entro la fine di giugno e per il resto del mondo a luglio. Gli Stati membri dell'UE hanno concordato un elenco di paesi i cui residenti saranno invitati a visitare. Questo elenco sarà valutato ogni due settimane secondo il Consiglio dell'UE. Attualmente possono entrare cittadini di Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Corea del Sud, Thailandia, Tunisia, Uruguay e Cina. Tuttavia, i paesi che hanno visto un aumento del numero di infezioni sono stati rimossi dall'elenco, come il Montenegro, la Serbia e gli Stati Uniti.

Austria


Il 4 giugno l'Austria ha aperto per la prima volta i suoi confini con Germania, Liechtenstein, Svizzera, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Ungheria. Il 16 giugno, l'Austria ha consentito l'ingresso a tutti i residenti dell'UE, ad eccezione di Regno Unito, Svezia e Portogallo. I visitatori dei paesi dell'UE approvati possono visitare l'Austria senza un periodo di quarantena o test. Attualmente, la maggior parte dei paesi dell'Unione europea può viaggiare in Austria senza restrizioni. I passeggeri provenienti da Regno Unito, Svezia, Bulgaria, Romania e Portogallo saranno obbligati a presentare un certificato medico o ad autoisolarsi. I passeggeri del Gütersloh in Germania avranno bisogno di un test PCR negativo per viaggiare in Austria a causa dei recenti picchi nei casi di COVID-19. I voli da Belgrado, Sarajevo e Bucarest sono stati cancellati a seguito dei recenti picchi nel numero di contagi nei Balcani.
I cittadini che si trovano al di fuori dell'area Schengen non possono entrare in Austria per via aerea. Tuttavia, i lavoratori stagionali nei settori agricolo, forestale e turistico e i cittadini in possesso di un visto D sono esentati da questo divieto.

International Destinations Reopening to Tourists

Croazia


La Croazia non consentirà l'ingresso ai cittadini extracomunitari almeno fino al 1 ° luglio. Il 1 ° giugno 2020, la Croazia ha riaperto ai turisti, consentendo ai visitatori provenienti solo da paesi all'interno dell'Unione Europea. La Croazia attualmente non richiede un test negativo per entrare nel paese. A seguito dei recenti picchi di casi di COVID-19 nei Balcani, la Croazia ha imposto la quarantena per i passeggeri provenienti dalla Macedonia del Nord, dalla Serbia, dal Kosovo e dalla Bosnia. I confini con UE, Regno Unito, Svizzera, Norvegia, Lichtenstein, Andorra, San Marino, Monaco e Santa Sede rimangono aperti senza limitazioni di viaggio.
I passeggeri al di fuori dell'UE e dell'area Schengen possono entrare nel paese per motivi di lavoro, studio e turismo se forniscono la documentazione richiesta. All'arrivo sarà richiesto di presentare un test PCR che non sia più vecchio di 48 ore. I passeggeri che non presentano un test PCR negativo saranno obbligati a mettere in quarantena per 14 giorni e ripetere il test a proprie spese. I passeggeri in transito possono viaggiare attraverso la Repubblica di Croazia a condizione che sia possibile entrare o transitare attraverso il paese confinante. Inoltre, al fine di abbreviare i controlli alle frontiere, si consiglia a tutti i passeggeri di compilare un modulo online che è possibile trovare Qui.

International Destinations Reopening to Tourists

Cipro


Gli hotel a Cipro hanno iniziato a riaprire il 1 ° giugno, mentre i viaggi aerei internazionali sono ricominciati il ​​9 giugno. Cipro ha iniziato a consentire i viaggi da alcuni paesi europei, tra cui Austria, Danimarca, Germania, Grecia e Svizzera senza richiedere test negativi. Il governo ha creato tre elenchi basati sulla situazione epidemiologica, che spiega quali condizioni devono essere soddisfatte. Puoi trovare gli elenchi Qui.

  • Elenco A


Questi sono paesi considerati a basso rischio e non è richiesto alcun test negativo o quarantena per i passeggeri provenienti da queste destinazioni. L'elenco viene aggiornato regolarmente. Attualmente, passeggeri provenienti da Austria, Germania, Danimarca, Grecia, Estonia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malta, Ungheria, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Finlandia, Svizzera, Islanda, Lichenstein, Norvegia, Giappone, Canada, Nuova Zelanda e Corea del Sud può entrare a Cipro senza restrizioni.

  • Elenco B


I passeggeri provenienti da questi paesi devono risultare negativi al virus entro e non oltre 72 ore prima del loro arrivo. Attualmente, le liste sono composte da Belgio, Bulgaria, Francia, Spagna, Italia, Croazia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Andorra, Monaco, Città del Vaticano, San Marino, Algeria, Australia, Georgia, Marocco, Ruanda, Thailandia, Tunisia, Uruguay, Cina.

  • Elenco C


Tutti i paesi non elencati nella categoria A o B rientrano nella categoria C. Per i passeggeri dei paesi in questa categoria l'ingresso non è consentito ad eccezione dei residenti di Cipro.

È interessante notare che Cipro ha affermato che il paese coprirà tutti i costi per i viaggiatori se risultassero positivi al coronavirus durante la visita.

International Destinations Reopening to Tourists

Grecia


La Grecia ha aperto ai visitatori dell'UE, Cina, Giappone, Israele, Nuova Zelanda e molti altri paesi che hanno sotto controllo i loro focolai di coronavirus. Finora non è richiesto alcun periodo di quarantena, ma è possibile eseguire test casuali in aeroporto. All'inizio di luglio la Grecia ha chiuso i suoi confini ai passeggeri serbi a causa dell'aumento dei contagi.

International Destinations Reopening to Tourists

Francia


La Francia ha revocato le restrizioni per i viaggiatori provenienti dall'UE il 15 giugno, non richiedendo più loro di avere un certificato di viaggio internazionale o un periodo di quarantena. La Francia ha annunciato che richiederà ai passeggeri in arrivo da 16 paesi di sottoporsi a test obbligatori in aeroporto.

I passeggeri di questi paesi dovranno sostenere un test COVID-19 in aeroporto:

  • Algeria

  • Bahrein

  • Brasile

  • India

  • Israele

  • Kuwait

  • Madagascar

  • Panama

  • Perù

  • Qatar

  • Serbia

  • Sud Africa

  • tacchino

  • Oman

  • Emirati Arabi Uniti

  • stati Uniti


International Destinations Reopening to Tourists

Islanda


L'Islanda non ha mai chiuso le sue frontiere ai viaggiatori provenienti dall'UE, tuttavia è stata richiesta una quarantena di 14 giorni all'arrivo. Il 15 giugno, il paese ha iniziato a consentire ai viaggiatori dell'UE di fare un test COVID-19 gratuito per evitare la quarantena. A partire dal 1 ° luglio, i test COVID-19 non saranno più gratuiti, ma i passeggeri dovranno pagare circa $ 100.

International Destinations Reopening to Tourists

Montenegro


I passeggeri possono viaggiare in Montenegro senza quarantena, purché arrivino da paesi con una velocità di trasmissione inferiore a 25 per 100.000 abitanti. Stanno aggiornando questo elenco ogni giorno e puoi trovarlo Qui. I passeggeri provenienti da Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Turchia, Israele, Polonia, Romania, Italia e Ucraina saranno obbligati a presentare un test PCR negativo all'arrivo. I passeggeri francesi, britannici e spagnoli dovranno autoisolarsi all'arrivo.

International Destinations Reopening to Tourists

Malta


Malta riaprirà per la prima volta al turismo il 1 ° luglio, consentendo ai visitatori di più di 20 nazioni di entrare nel paese senza un periodo di isolamento. I paesi ammessi nella prima ondata della riapertura includono Germania, Austria, Cipro, Svizzera, Islanda, Slovacchia, Norvegia, Danimarca, Ungheria, Finlandia, Irlanda, Lituania, Lettonia, Estonia, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Italia, Francia, Spagna , Polonia, Grecia e Croazia.

Nella seconda tappa della riapertura Malta accoglierà turisti da tutto il mondo a partire dal 15 luglio 2020.

International Destinations Reopening to Tourists

Polinesia francese


La Polinesia francese riaprirà agli arrivi internazionali a partire dal 15 luglio 2020. Non ci sarà inoltre alcun requisito per l'autoisolamento. I passeggeri saranno tenuti a sostenere un test COVID-19 72 ore prima della partenza e mostrare un test negativo all'arrivo.

International Destinations Reopening to Tourists

Spagna


La Spagna ha aperto i suoi confini ai membri della zona Schengen dell'UE e del Regno Unito il 21 giugno. I passeggeri provenienti da altri paesi non Schengen potranno entrare nel paese senza l'obbligo di auto-quarantena a partire dal 1 ° luglio.

International Destinations Reopening to Tourists

Regno Unito


Il Regno Unito non ha mai chiuso i suoi confini per i viaggi internazionali. Tuttavia, l'8 giugno hanno implementato una regola che richiede ai visitatori di mettere in quarantena per 14 giorni ad eccezione di coloro che viaggiano dall'Irlanda, dalle Isole del Canale o dall'Isola di Man. Il 10 luglio il governo ha annunciato che i passeggeri provenienti da paesi a basso rischio come Germania e Francia non saranno più tenuti alla quarantena. I turisti britannici in vacanza in Spagna dovranno autoisolarsi per due settimane al loro ritorno, a seguito di un picco di infezioni in tre regioni spagnole.

International Destinations Reopening to Tourists

tacchino


La Turchia ha aperto il suo confine ai viaggiatori stranieri, ad eccezione del confine terrestre con l'Iran.

Asia


La Corea del Sud, la Cina e altri paesi rimangono chiusi per i viaggi internazionali e al momento non esiste una data fissata o un piano per la riapertura. Tuttavia, alcuni paesi hanno annunciato piani di riapertura.

Sri Lanka


Lo Sri Lanka riaprirà i suoi confini ai turisti stranieri a partire dal 1 ° agosto 2020. I passeggeri di tutti i paesi saranno i benvenuti, tuttavia verranno applicate regole rigorose. I passeggeri devono portare con sé un risultato del test negativo non più di 72 ore prima dell'arrivo. A tutti i passeggeri sarà richiesto di fare un test aggiuntivo all'arrivo che sarà gratuito., E un altro test 4-5 giorni dopo il loro soggiorno. Inoltre, i passeggeri stranieri non saranno ammessi nei trasporti pubblici. I passeggeri potranno soggiornare solo in alloggi approvati dal governo e dovranno trascorrere un minimo di cinque giorni nel paese.

International Destinations Reopening to Tourists

Bali


Il turismo interno a Bali riprenderà il 9 luglio 2020. Se la trasmissione locale è bassa, Bali riaprirà i suoi confini ai turisti stranieri in ottobre secondo il governo di Bali.

International Destinations Reopening to Tourists

Dubai


Gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato che a partire dal 7 luglio 2020 consentiranno ai visitatori stranieri di entrare a Dubai. Tutti i turisti dovranno presentare un recente certificato negativo Covid-19 o sottoporsi a test negli aeroporti di Dubai. Coloro che risulteranno positivi saranno obbligati a isolare per 14 giorni. Un altro requisito per i turisti sarà l'app Covid-19 DXB e dovrebbero registrare i propri dettagli.

International Destinations Reopening to Tourists

Maldive


Le Maldive riapriranno le frontiere ai passeggeri internazionali il 15 luglio. Trenta giorni, verrà rilasciato un visto gratuito all'arrivo a tutti i turisti con prenotazione confermata per un soggiorno presso qualsiasi struttura turistica registrata nel paese. L'intera vacanza deve essere prenotata presso un'unica struttura salvo accordi di transito. Non ci saranno quarantena o test obbligatori all'arrivo. I turisti dovranno solo compilare un modulo di dichiarazione sanitaria.

International Destinations Reopening to Tourists

I Caraibi


I Caraibi riapriranno per i turisti a partire da metà giugno e luglio.

Aruba


Aruba ha annunciato la riapertura ufficiale dei confini per i viaggi internazionali per diversi paesi tra il 15 giugno e il 10 luglio 2020. I passeggeri dal Canada, dall'Europa e dal resto dei Caraibi potranno entrare dopo il 1 ° luglio e i viaggiatori statunitensi potranno entrare dopo 10 luglio. Se stai pensando di visitare Aruba, dovresti avere un risultato negativo del test non più di 72 ore prima della loro visita, o ricevere un test all'arrivo a pagamento.

International Destinations Reopening to Tourists

Bahamas


Le Bahamas riapriranno ufficialmente al turismo il 1 ° luglio 2020, per i turisti di tutto il mondo. Se i viaggiatori non sono stati esposti al virus, né mostrano alcun sintomo, verrà concesso l'ingresso senza periodo di quarantena. I passeggeri devono compilare un modulo elettronico di dichiarazione sanitaria online e portare un test negativo non più vecchio di 10 giorni.

International Destinations Reopening to Tourists

Bermuda


Le Bermuda inizieranno ad accettare gli arrivi internazionali il 1 ° luglio. I passeggeri dovranno sottoporsi a un test COVID-19 negativo non più di 72 ore prima della partenza, assicurazione sanitaria e indossare maschere facciali sull'aereo e in aeroporto. Una volta arrivati, i visitatori dovranno eseguire un altro test COVID-19 e isolare fino a quando non ricevono i risultati.

International Destinations Reopening to Tourists

Giamaica


La Giamaica ha riaperto ai turisti internazionali il 15 giugno. Tutti i passeggeri in arrivo in Giamaica dovranno avere un'autorizzazione di viaggio prima del check-in per un volo per la Giamaica che puoi trovare Qui.

International Destinations Reopening to Tourists




Hawaii


A marzo le Hawaii hanno introdotto la quarantena 14 obbligatoria per tutti i passeggeri in arrivo da fuori dallo stato. Questa regola rimarrà in vigore fino al 1 agosto 2020, quando il periodo di quarantena non sarà più richiesto. Invece, dovrebbe essere fornito un risultato negativo del test non più di 72 ore prima dell'arrivo.

International Destinations Reopening to Tourists

Alaska


I passeggeri che viaggiano in Alaska hanno diverse opzioni. Se vogliono evitare la quarantena, i passeggeri dovranno fornire un risultato del test negativo non più di 72 ore prima dell'arrivo. I passeggeri possono anche fare un test al loro arrivo, tuttavia, sarà attiva una quarantena fino a quando non riceveranno i risultati del test. Se i passeggeri non hanno un test negativo, sarà obbligatoria una quarantena di 14 giorni. Un test di follow-up sarà richiesto 7-14 giorni durante il soggiorno.

International Destinations Reopening to Tourists

Gli Stati Uniti


Gli Stati Uniti hanno limitato l'ingresso a tutti i cittadini stranieri che hanno visitato Brasile, Cina, Iran, Area Schengen, Irlanda o Regno Unito negli ultimi 14 giorni.
I cittadini statunitensi e i residenti permanenti che sono passati o sono stati in uno dei paesi a cui è stato vietato l'ingresso negli ultimi 14 giorni possono comunque entrare negli Stati Uniti ma devono arrivare in uno dei seguenti aeroporti: Atlanta (ATL), Boston (BOS) , Chicago (ORD), Dallas, (DFW), Detroit (DTW), Honolulu (HNL), Los Angeles (LAX), Miami (MIA), New York (JFK o EWR), San Francisco (SFO), Seattle (SEA ) e Washington (IAD).

I familiari di cittadini statunitensi e residenti permanenti e alcune altre categorie limitate di titolari di visto (personale delle Nazioni Unite e diplomatici) possono entrare negli Stati Uniti. Tuttavia, il 22 giugno un ordine esecutivo presidenziale ha limitato l'ingresso per alcuni visti per immigrati. L'ingresso limitato si applica ai candidati per i candidati H-1B, H-2B, L-1, J-1 che partecipano al tirocinante, al tirocinante, all'insegnante, al consulente del campo o ai programmi di lavoro e di viaggio estivi e ai coniugi o figli di richiedenti coperti che fanno domanda per i visti H-4, L-2 o J-2. Ci sono alcune eccezioni per operatori sanitari e funzionari governativi.

Puoi trovare tutte le informazioni riguardanti le restrizioni sui visti Qui.

International Destinations Reopening to Tourists

Brasile


Il Brasile ha limitato l'ingresso a tutti i cittadini stranieri ad eccezione di alcuni titolari di visto. Cittadini, residenti, dipendenti del governo e loro familiari, familiari stretti di cittadini, diplomatici, viaggiatori con autorizzazione del governo, viaggiatori con un registro nazionale delle migrazioni o viaggiatori in transito che non lasciano l'area internazionale dell'aeroporto sono esenti dalle restrizioni.

Gli stranieri di qualsiasi nazionalità possono entrare in Brasile se hanno un visto temporaneo per uno dei seguenti scopi:

  • Ricerca, insegnamento o estensione accademica;

  • Studia

  • Lavoro

  • Fare un investimento

  • Riunione di famiglia

  • Attività artistiche o sportive con contratto a tempo determinato


International Destinations Reopening to Tourists

Messico


Il Messico non ha restrizioni all'ingresso, ma i viaggiatori in arrivo da paesi interessati da COVID-19 saranno testati e messi in quarantena se necessario. Il confine terrestre tra Messico e Stati Uniti è stato chiuso al traffico non essenziale.

International Destinations Reopening to Tourists